Finalmente il segreto scoperto da una proprietaria di ecommerce che non riusciva a ottenere la necessaria visibilità per emergere rispetto ai propri competitor, Consente di Migliorare la Reputazione sul Web del Tuo Negozio Online. Elimina il rischio di perdere i tuoi clienti, Fidelizzandoli per Sempre… e può far sparire i problemi nei processi di vendita in soli 30 giorni!

 

Ti è mai capitato di ritrovarti a chiederti che cosa potessi fare tu per riuscire a far emergere il tuo ecommerce rispetto ai tanti competitor presenti nel mercato?

Hai mai avuto il dubbio che forse il processo di vendita, all’interno della tua attività, potesse essere migliorato, affinché migliorasse anche l’esperienza d’acquisto dei tuoi clienti?

E poi, hai mai verificato se e quanti dei tuoi clienti ti abbandonano, per andare a comprare le stesse cose che vendi tu da qualcun altro, in particolare presso i grandi marketplace più famosi al mondo, come Amazon, eBay o Alibabà?

Se hai notato questo fenomeno anche nella tua attività, ti sei mai chiesto perché accade? Sai che cosa pensano realmente i tuoi clienti del tuo negozio online?

Ecco, ora immagina per un secondo di avere, in questa situazione così brutta, in cui il tuo ecommerce non ha visibilità, non ha nessuna reputazione online e continua a perdere clienti:

– Accesso a una community di clienti che rilasciano recensioni indicizzate dai motori di ricerca, che ti libera dal grande problema della mancanza di visibilità del tuo ecommerce;
Un sistema di recensioni certificate e integrate nel tuo eshop, che fidelizza per sempre i tuoi clienti e ti libera dal rischio di vederli andare a comprare dai tuoi competitor;
– Un vero e proprio strumento di analisi dei feedback dei tuoi clienti, che ti libera dal problema di non sapere come intervenire nel processo di vendita, per migliorare l’esperienza d’acquisto dei tuoi clienti.

E’ proprio applicando la presenza di una community di clienti che rilasciano recensioni, un sistema di recensioni certificate e uno strumento di analisi dei feedback dei clienti, che si ottiene un grande miglioramento della reputazione sul web di un ecommerce.

Nel concreto infatti funziona che:

Tu iscrivi il tuo negozio online all’interno della nostra piattaforma di recensioni, specializzata in acquisti online.

Ogni volta che un cliente compra da te, rilascia la sua recensione. Tutte le recensioni rilasciate dai clienti sono certificate e visibili pubblicamente da chiunque sul sito.

In questo modo, i tuoi clienti attuali e tutti quelli che cercano ciò che il tuo negozio vende, avranno la possibilità di metterti a confronto con tutti gli altri competitor e scegliere di acquistare da te.

Tutto ciò non farà altro che aumentare la tua visibilità, la tua reputazione sul web e, di riflesso, anche i tuoi clienti, le tue vendite e il tuo fatturato!

Inoltre, potrai analizzare le recensioni ricevute, per capire come migliorare i processi di vendita del tuo eshop, così da migliorare l’esperienza d’acquisto dei tuoi clienti, che così ti rilasceranno recensioni sempre migliori, a vantaggio della tua web reputation.

Ecco il segreto scoperto da Alessandra, proprietaria di ecommerce che non riusciva a ottenere la necessaria visibilità per emergere rispetto ai propri competitor…

Alessandra ha 38 anni e possiede un ecommerce in cui vende tutta una serie di prodotti cosmetici naturali per migliorare il benessere e l’aspetto fisico dei propri clienti, essenzialmente donne.

Trattandosi di una piccola attività a conduzione singola e con un budget limitatissimo, Alessandra si è trovata da subito nella grande difficoltà di non capire bene come fare per emergere in un settore già affollatissimo e popolato da tantissimi rivenditori, proprio come lei.

Perché mai un potenziale cliente avrebbe dovuto comprare proprio da lei lo stesso prodotto già venduto da qualcun altro, magari presente sul mercato da più anni e con più esperienza di lei?

Alessandra, allora, ha iniziato a osservare che cosa facevano gli altri ecommerce, in particolare quelli di maggior successo, per farsi notare dal pubblico e avere così un flusso rilevante e continuo di clienti.

Il problema era che le soluzioni che sembravano più promettenti necessitavano di grossi investimenti. Ma Alessandra non aveva tantissimi soldi a disposizione.

Infatti, aveva notato che molte attività online del suo settore si stavano pubblicizzando tramite la pubblicità a pagamento su Facebook, oppure, in alcuni casi, anche su Google.

Così, Alessandra, nonostante il poco denaro a disposizione, ha stanziato il suo piccolo budget e ha iniziato a mettere le mani un po’ qua e là nella piattaforma di annunci di Facebook, per riuscire a creare degli annunci accettabili…

Chiaramente non poteva chiedere a nessun professionista di fare quel lavoro al posto suo, altrimenti avrebbe esaurito il suo budget in pochissimi mesi.

Il risultato fu disastroso: 3 mesi di campagna su Facebook e solo 4 vendite, tra l’altro di prodotti poco costosi. In pratica, il ricavato di quelle vendite non ha coperto neanche un terzo dei costi pubblicitari di un mese.

Questo pessimo risultato è motivato dal fatto che Alessandra non sapeva affatto come funzionasse la piattaforma degli annunci di Facebook e non aveva neanche la più pallida idea di come creare una corretta campagna di marketing sul web. Avrebbe potuto seguire forse dei corsi o farsi aiutare da qualche esperto, ma il suo budget limitato non glielo consentiva.

Scottata dalla brutta esperienza, ma decisa a rifarsi, Alessandra ha pensato di aprire un negozio su eBay. Tra l’altro era una procedura piuttosto semplice, quindi non ci ha pensato molto e l’ha aperto.

Stavolta, grazie a eBay, le cose sono andate un po’ meglio, quantomeno in termini di vendite, perché riusciva a concluderne a volte anche diverse decine in un mese, ottenendo pure ottimi feedback da parte dei propri clienti.

Ma le cose sembravano andare bene solo all’apparenza: il numero di vendite era aumentato vertiginosamente rispetto a prima, ma lei continuava ad andare a malapena in pari tra ricavi e spese che sosteneva per mantenere la sua attività.

E dopo 5 mesi così, in cui non aveva guadagnato sostanzialmente nulla, si è stancata anche di eBay.

Qual è stato il problema? Il problema principale è stato che, nonostante Alessandra avesse un feedback positivo del 100%, i clienti interessati alla sua categoria di prodotti offrivano per quelli con il prezzo base più basso, come è pratica diffusa su eBay.

Cioè che cosa facevano? Se, per esempio, un cliente cercava uno shampoo al tea tree oil, ordinava i risultati di ricerca in base al prezzo più basso. Solo secondariamente controllava i feedback che quel venditore aveva ricevuto. E di solito, quando il prezzo è particolarmente conveniente, i clienti si accontentano anche di feedback inferiori al 95%…

Insomma, tutto questo costringeva Alessandra a svendere i propri prodotti. Sperava che così facendo riuscisse a ricevere una grande quantità di feedback positivi che l’avrebbero fatta emergere, ma così non è stato.

Le tariffe piuttosto esose di eBay, poi, hanno fatto il resto, perché non le hanno permesso di ottenere guadagni significativi da questa attività.

L’unico aspetto positivo era che non aveva perso soldi, ma aveva comunque perso molto tempo e iniziava a sentirsi stanca e frustrata.

Pensava che i suoi problemi dipendessero soprattutto dal fatto che il suo business fosse di piccolissime dimensioni. E che, per questo, era praticamente impossibile farsi strada in mezzo a tutte quelle aziende che avevano grossi budget da investire in pubblicità e in azioni mirate all’aumento della visibilità.

Ma Alessandra non ha mollato. E così, cercando di capire quali fossero le altre strategie utilizzate dai competitor, ha iniziato a valutare l’idea d’iscriversi a qualche sito che le consentisse di ricevere recensioni.

Giustamente, pensava che in questo modo, ottenendo recensioni positive dai propri clienti, la visibilità del suo negozio online sarebbe sicuramente aumentata.

L’ostacolo principale, ancora una volta, era il prezzo richiesto dai siti più famosi che offrivano questo tipo di servizio. In alcuni casi, il prezzo era davvero impegnativo per lei, mentre in altri casi, invece, il prezzo del servizio non era affatto evidenziato da nessuna parte nel sito, ma veniva comunicato sulla base di un preventivo, senza neanche un’indicazione chiara dei vantaggi che avrebbe permesso di ricevere…

Per non parlare poi, spesso, dell’assenza della possibilità di provare queste piattaforme gratuitamente, almeno per un periodo di tempo limitato, in maniera da iniziare a valutarne concretamente gli effettivi vantaggi per la sua attività.

Ma Alessandra ha deciso comunque di provare anche questa soluzione… Purtroppo anche questa decisione si è presto rivelata un errore, per di più molto costoso.

Perché? Beh, devi sapere che molti di questi siti che offrono sistemi di recensioni si avvalgono di una piattaforma NON pubblica.

Che cosa significa?

Una piattaforma pubblica è una piattaforma nella quale l’utente può accedere liberamente, come TripAdvisor, ad esempio.

Tipicamente, l’utente accede a una piattaforma pubblica per cercare l’eshop nel quale intende acquistare, leggere le recensioni oppure la media recensioni e poi decidere se acquistare o meno in quell’eshop.

Oppure cerca la categoria e verifica chi è che vende quel prodotto o servizio e sceglie di comprarlo sul sito con il rating più alto.

Il vantaggio della piattaforma pubblica è quindi il confronto, in quanto tutti gli eshop sono dentro alla piattaforma e tutti possono recensirli, costruendo la loro reputazione e rendendo la piattaforma un punto di riferimento per gli altri utenti.

Ecco, questa situazione invece non è solitamente presente neanche nei più famosi siti che offrono recensioni, perché dispongono di piattaforme NON pubbliche.

Ad Alessandra non serviva a nulla una piattaforma di recensioni che non le consentiva di emergere e rendersi visibile rispetto ai suoi competitor!

Tra l’altro, molte di queste piattaforme non sono neanche integrate nel sito dell’ecommerce, per cui il cliente è costretto ad andare su un sito di una terza parte per rilasciare la propria recensione. Ma questo non lo fanno in molti…

E così Alessandra pagava regolarmente la quota mensile per il servizio, ma riceveva poche recensioni, che erano assolutamente ottime, ma erano fini a se stesse, perché non le consentivano di mettersi a confronto con gli altri ecommerce del suo settore.

Quindi, tutto restava come prima, anzi peggiorava, mentre Alessandra vedeva i suoi soldi diminuire a vista d’occhio e il tempo passava.

Alessandra, arrivata a quel punto, stava per cedere e l’idea di lasciar perdere tutto e trovarsi un lavoro più tradizionale era ormai una fortissima tentazione per lei.

Per circa due settimane, forse un po’ di più, Alessandra rimase pensierosa e concentrata sui suoi problemi e sui suoi dubbi, chiedendosi quale strada avrebbe dovuto prendere.

Come fanno in tanti, una sera, prima di andare a dormire, aveva deciso di fare una ricerca sul web, per cercare ancora una volta, forse per l’ultima volta, una qualche soluzione che consentisse al suo business di aumentare la visibilità e la propria reputazione sul web.

Fece molte ricerche quella notte, fino a tardi, perché sapeva che poi avrebbe dovuto prendere la decisione definitiva, che quasi certamente sarebbe stata quella di lasciar perdere tutto.

Alessandra faceva parte (e fa parte ancora) di un gruppo su Facebook dedicato agli ecommerce, dove i membri potevano scambiarsi anche consigli per avere successo.

Non aveva mai ricevuto consigli particolarmente utili da quel gruppo, anche perché la maggior parte dei membri cercava di carpire i segreti degli altri, senza condividere i propri, per timore della concorrenza. Il gruppo era quindi pressoché inutile.

Aveva comunque chiesto, mesi addietro, qualche consiglio per ottenere una maggiore visibilità per il proprio ecommerce. Purtroppo, i consigli ricevuti fino a quel momento erano quelli che lei aveva già provato e che non le avevano portato risultati.

Quella sera, però, aveva ricevuto una nuova risposta, che le consigliava di provare una piattaforma di recensioni che lei ancora non conosceva.

La persona che le stava suggerendo questa soluzione parlava in termini molto positivi di quella piattaforma, perché era economica, permetteva di provare il servizio gratuitamente per tutto il tempo che si voleva e poi era pubblica, cioè consentiva di mettersi a confronto con la concorrenza. Inoltre era anche integrabile all’interno del sito dell’ecommerce di Alessandra e le recensioni erano indicizzate su Google.

Alessandra iniziò a riflettere, pensando che in quel modo, forse, avrebbe potuto ottenere la visibilità che cercava. Forse poteva dare la svolta al suo business, in quel modo.

Ma era titubante, perché non poteva credere che un servizio del genere non fosse pubblicizzato, non fosse famoso e, soprattutto, che fosse economico.

Tuttavia, prese la decisione, ancora una volta, di provare questa nuova soluzione e s’iscrisse su questa piattaforma.

Bene, sono passati ormai 4 mesi da quella decisione presa da Alessandra… In che situazione si trova ora il suo ecommerce?

Quando Alessandra si è iscritta a questa nuova piattaforma, è riuscita facilmente a integrarla all’interno del suo sito, iniziando a ricevere recensioni dai suoi clienti abituali.

Da lì si è attivato un meccanismo virtuoso che l’ha portata, nel primo mese, ad avere un aumento di vendite tra il 4% e il 5% rispetto al mese precedente.

Nei mesi seguenti, le percentuali di aumento delle vendite sono salite costantemente e Alessandra ora ha iniziato a guadagnarsi da vivere in maniera più che dignitosa, grazie alle entrate generate automaticamente dal proprio ecommerce.

Alessandra sta realizzando il suo sogno e tutto questo è accaduto grazie alla giusta piattaforma di recensioni!

Come è possibile tutto questo?

Quello che abbiamo fatto con Alessandra, per aiutarla a risolvere i problemi della mancanza di visibilità e di reputazione online per il suo ecommerce, è in realtà qualcosa di molto semplice:

– Innazitutto, come detto sopra, la prima cosa che ha fatto Alessandra è stata quella di integrare la piattaforma di recensioni nel sito del suo eshop;

– In questo modo, i suoi clienti abituali, anche se non erano molti, le hanno rilasciato recensioni senza difficoltà;

– Queste recensioni, poiché la nostra piattaforma è pubblica, erano (e sono) liberamente consultabili da chiunque nel nostro sito, ma in particolare dai membri della nostra community di clienti dei vari eshop iscritti alla nostra piattaforma;

– Alessandra, che ha sempre goduto di ottime recensioni, poiché è una vera professionista seria e scrupolosa, è riuscita a mettersi a confronto con gli altri ecommerce del suo stesso settore e a emergere rispetto a loro, grazie proprio alle sue ottime recensioni;

– Inoltre, le ottime recensioni ricevute da Alessandra hanno cominciato a essere indicizzate anche su Google, rendendosi così visibili a chiunque ricercasse informazioni riguardo al settore di attività di Alessandra, cioè i prodotti cosmetici naturali;

– Tutto questo ha chiaramente aumentato in maniera enorme la visibilità e la reputazione online del negozio di Alessandra;

– Di riflesso, questo ha portato a un aumento di clienti, di vendite e, di conseguenza, a un aumento dei guadagni di Alessandra, che ora ha iniziato finalmente a vivere bene e con gioia grazie al suo lavoro di imprenditrice sul web;

– Inoltre, Alessandra ha potuto ricavare preziosi consigli dalle recensioni ricevute, su come migliorare i processi di vendita del proprio business;

– Questi miglioramenti apportati nel tempo da Alessandra, le hanno consentito d’incrementare le recensioni positive e tutto il meccanismo descritto si è ulteriormente ampliato, decretando il grande successo dell’ecommerce di Alessandra.

Ti piacerebbe riuscire ad avere una visibilità per il tuo ecommerce, tale da riuscire a emergere rispetto ai competitor, ottenendo un miglioramento della reputazione sul web e, di conseguenza, un aumento delle vendite e dei profitti?

eShoppingAdvisor, l’unica piattaforma pubblica di condivisione delle esperienze d’acquisto specializzata in ecommerce.

eShoppingAdvisor ha riservato per te un’offerta speciale. Per avere tutte le informazioni, vai su: https://business.eshoppingadvisor.com/it.

Note sull’autore

Andrea Carboni, CEO World Advisor Srl

Era il 2013 quando Andrea Ghiani, mio amico d’infanzia, riuscì a realizzare, dopo diversi anni, il suo sogno: acquistare una barca a vela!

Ecco subito il primo problema: tanti materiali da acquistare e la necessità di risparmiare. I materiali cercati vengono proposti, anche a prezzi interessanti, da una miriade di negozi online mai sentiti prima, ognuno specializzato su un determinato prodotto.

Andrea cerca online opinioni sui vari negozi, ma quasi mai trova commenti utili, perdendo tanto tempo nella ricerca e rischiando perciò di fare acquisti sbagliati…

A un certo punto Andrea ebbe un’idea, chiara come il sole: “Ci vorrebbe un TripAdvisor degli acquisti online!”

Essendo un frequente utilizzatore del portale del gufo, fece un veloce parallelo: serve un portale indipendente che metta a confronto diretto gli e-commerce e le relative esperienze d’acquisto dei consumatori!

Nell’Agosto del 2015 ne parla con me, rimango decisamente colpito dall’idea e insieme parte la nuova avventura!

Nel 2016, a Gennaio, viene messo in piedi il team…

… e, ad Aprile, viene costituita la startup innovativa World Advisor Srl per la gestione della piattaforma.

Nel Luglio del 2017 viene lanciata la versione definitiva di eShoppingAdvisor.