Finalmente il segreto scoperto da un imprenditore con troppi impegni per occuparsi dello smaltimento del toner, Ti permette di liberarti da questo problema e non pensarci più, nemmeno per un secondo, per poterti dedicare con maggiore concentrazione al tuo “vero” lavoro. Elimina anche tutti i problemi relativi all’aspetto burocratico dello smaltimento dei rifiuti, sollevando la tua azienda da ogni responsabilità, in pochi minuti!

Ricoprire un ruolo con molte responsabilità è un lavoro davvero impegnativo, che sembra non possa mai avere fine.

Gli impegni si accavallano uno sopra l’altro, fino a quando ti rendi conto che seguire tutto è semplicemente impossibile. È da impazzire.

La soluzione migliore è delegare tutte quelle mansioni e quelle scadenze che rubano tempo, ma che tuttavia sono necessarie e vanno fatte e rispettate.

Ma non è semplice trovare delle persone di cui ti puoi fidare, soprattutto quando un eventuale errore può costare molto caro.

Uno di quei casi, che viene sottovalutato, è lo smaltimento dei rifiuti speciali da ufficio, in particolare il toner.

Una eventuale trasgressione della norma prevede una sanzione che va dai 1.000 euro ai 90.000 euro!

L’aspetto peggiore è che le normative da seguire sono difficili da reperire e da seguire, ma se non sei aggiornato, soprattutto nella parte burocratica, sei sotto il costante rischio di dover pagare una pesante sanzione.

 

Ora immagina, in questa situazione in cui è difficile trovare delle risposte precise, di avere:

– Una guida affidabile sulle procedure corrette da seguire

– Un costante aggiornamento sui cambiamenti delle norme e come l’azienda si deve rapportare in maniera corretta, a prova di controllo

– Il supporto di un’azienda specializzata che si prende la totale responsabilità dello smaltimento (parte burocratica compresa)

 

È proprio grazie a una costante e puntuale informazione sulle normative, da parte di un professionista che ti segue e ti suggerisce le giuste mosse da fare, che hai la certezza di smaltire nella maniera corretta i tuoi rifiuti speciali da ufficio.

Nel concreto, infatti, funziona così:

La soluzione è affidarti a un professionista specializzato, che ti tenga informato sulle norme da rispettare, sui cambiamenti e su come ti devi comportare di conseguenza, in modo da superare indenne qualsiasi controllo.

 

Un’azienda specializzata in questo processo è in grado di prendersi, al posto tuo, tutta la responsabilità che riguarda sia lo smaltimento fisico dei rifiuti speciali sia la noiosa parte burocratica!

Ecco il segreto scoperto da Simone Martini, imprenditore con troppi impegni per pensare allo smaltimento dei rifiuti speciali, fino a quando…

Simone è un imprenditore da oltre 30 anni nel settore dell’automotive.

Gli uffici della sua azienda sono molto grandi e il problema dello smaltimento dei rifiuti speciali si presenta con frequenza.

Si sa come vanno le cose. Ci sono infiniti impegni di cui occuparsi e viene quasi istintivo far finta di non vedere quei piccoli fastidi che ti si presentano quotidianamente davanti, mentre sei immerso in cose più urgenti.

Allora ti dici: “Ci penserò appena ho due minuti liberi…”, ma sai che quei due minuti liberi non arriveranno mai.

Il risultato è che i piccoli impegni vengono trascurati, si accumulano fino a diventare un problema grosso e difficile da gestire.

Simone si trovava proprio in questa situazione.

Sapeva che le normative che riguardano lo smaltimento dei rifiuti speciali e la burocrazia che ci gira attorno fossero qualcosa da seguire con maggiore attenzione, ma non lo faceva mai!

Fino a quando è arrivato il giorno in cui si è pentito di non aver mai trovato quei famosi “2 minuti”.

Dopo un controllo, ha scoperto che, nonostante avesse un contratto per lo smaltimento dei rifiuti speciali, a suo carico rimanevano:

– L’analisi chimica dei rifiuti (i toner sono rifiuti speciali con codice a specchio)

– L’acquisizione e vidimazione del registro di carico e scarico

– Assicurarsi che i contenuti presenti sul modulo Fir siano tutti corretti

– Assicurarsi di riavere indietro la quarta copia del modulo Fir, da conservare per 5 anni

 

Simone non era al corrente di tutto questo. Era arrabbiato e si sentiva un ingenuo.

Allo stesso tempo, non si spiegava perché tutto questo non gli fosse stato comunicato.

 

Dopo aver pagato la sanzione, si è reso conto che non sarebbe mai riuscito a sapere quali siano i termini di legge per lo smaltimento dei rifiuti speciali e che questo lo avrebbe messo sotto il costante rischio di inquinare l’ambiente e di incorrere in sanzioni amministrative e penali.

Quindi, ha cercato una soluzione definitiva per risolvere una volta per tutte anche questo problema.

 

La sua ricerca aveva un obiettivo preciso: trovare un’azienda specializzata che si occupasse di tutto quello che riguardava lo smaltimento dei rifiuti speciali e che lo liberasse definitivamente da questa grossa incombenza.

 

È così che ci siamo incontrati.

Quando mi ha parlato dei suoi problemi e di quello che era successo, non mi sono stupito, non era certo la prima volta che sentivo parlare di un caso del genere.

Dopo avermi raccontato di come si fosse trovato del tutto impreparato al controllo, siamo passati alla soluzione.

Quando ho spiegato a Simone quello che la mia azienda poteva fare per lui, ha quasi esultato per la gioia e la soddisfazione!

Ora è uno dei miei migliori clienti e ogni aspetto dello smaltimento dei rifiuti speciali non è più una responsabilità dell’azienda di Simone.

 

Come è possibile tutto questo?

La soluzione che ho proposto a Simone è tanto semplice quanto efficace:

– Ho tolto all’azienda di Simone tutte le responsabilità legate allo smaltimento dei rifiuti

– Oltre a occuparmi della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, tengo informato Simone su ogni cambio di normativa che lo può interessare

– E soprattutto, mi occupo e ho la piena responsabilità di gestire le scartoffie e tutta la parte burocratica

 

Sono specializzato in questo servizio e diversi imprenditori e manager mi hanno affidato con soddisfazione il compito di occuparmi al 100% dello smaltimento dei loro toner.

L’unico pensiero che hanno ora è solamente quello di mettere le cartucce esauste nell’apposito contenitore che ho fornito loro!

Ti piacerebbe eliminare una volta per tutte il pensiero del corretto smaltimento dei tuoi rifiuti da ufficio?

 

FRsolutions, azienda specializzata che ti solleva da qualsiasi responsabilità sullo smaltimento dei rifiuti speciali da ufficio, anche a livello burocratico.

 

 

FRsolutions ha riservato per te un’offerta davvero unica. Per avere tutte le informazioni, vai su http://www.marketing.smaltimentotonerstampanti.it/informazioni.

 

Francesco Ricucci,

Titolare di FRsolutions

Francesco si dedica da anni allo smaltimento dei toner e a mantenere informate le aziende sui cambi di normative, mettendole al riparo da possibili sanzioni amministrative.